ULTIME RECENSIONI

lunedì 13 marzo 2017

Recensione La coppia perfetta di B.A. Paris

Buon inizio settimana!
Lo so che ultimamente sto portando sul blog quasi solo recensioni ma purtroppo oltre a non avere molta ispirazione per quanto riguarda il resto, ci si sono messe anche lezioni con degli orari che mi stancano molto difatti la mia currently reading sta procedendo troppo lentamente...
La recensione di oggi CONTIENE SPOILER quindi se volete leggere il romanzo vi consiglio di girare i tacchi o le pantofole, non ho potuto fare altro perchè per spiegarvi perchè la storia non mi ha convinta al 100% dovevo parlarne apertamente.

LA COPPIA PERFETTA
B.A. Paris

Editore: Nord
Pagine: 340

Chiunque avesse l'occasione di conoscere Jack e Grace Angel penserebbe che sono la coppia perfetta. Lui un avvocato di successo, affascinante, spiritoso. Lei una donna elegante e una padrona di casa impeccabile. Chiunque allora vorrebbe conoscere meglio Grace, diventare sua amica, scoprendo però che è quasi impossibile anche solo prendere un caffè con lei: non ha un cellulare né un indirizzo email, e comunque non esce mai senza Jack al proprio fianco. Chiunque penserebbe che in fondo è il classico comportamento degli sposi novelli, che non vogliono passare nemmeno un minuto separati. Eppure, alla fine, qualcuno potrebbe sospettare che ci sia qualcosa di strano nel rapporto fra Grace e Jack. E chiedersi per esempio perché, subito dopo il matrimonio, Grace ha lasciato un ottimo lavoro sebbene ancora non abbia figli, perché non risponde mai nemmeno al telefono di casa, perché ci sono delle sbarre alle finestre della camera da letto. E a quel qualcuno potrebbe venire il dubbio che, forse, la coppia perfetta in realtà è la bugia perfetta... 



Jack è uno psicopatico che ama vedere le altre persone impaurite, ama essere la causa di quella paura, il suo sogno è poter avere a disposizione una persona dimenticata da Dio di cui nessuno senta la mancanza nel caso in cui dovesse scomparire.
Grace è la sfigata di turno che si fa abbagliare dai modo gentili, dal cash e dalla figaggine di Jack. C'è da dire che il ragazzo le carte se le è giocate bene perchè Grace ha una sorella con sindrome di Down di cui si occupa lei stessa e a causa sua molti dei ragazzi che ha avuto se la sono data a gambe nel momento in cui sganciava la bomba dicendo che Millie è una parte importante della sua vita e lei se sarebbe sempre occupata. Ma Jack no, adora Millie e per lui non c'è nessun problema a portarla a vivere con loro dopo il matrimonio. Ecco, io qua due domande ma due eh me le sarei fatte visti i comportamenti dei precedenti fidanzati.
Una volta sposati Jack rivela la sua natura di psicopatico segregando la moglie in casa, privandola di ogni comfort e facendo il conto alla rovescia al giorno in cui Millie verrà da loro e lui potrà finalmente terrorizzarla in un'apposita camera super macabra.

Non avevo mai sospettato che potesse essere altro che l'uomo più gentile e più ragionevole del mondo.

Ci sono un sacco di cose che non mi tornano. Tipo Grace che pensa a questo piano per fuggire e trarre in salvo la sorella e quando si accorge che il tempo sta per scadere (la sorella si trasferirà da loro dopo La fine della scuola) è tipo "Oh ma come ho fatto a sprecare tutto questo tempo?" ah boh guarda se non lo sai tu. Quindi con il fuoco al culo (passatemi il termine) ingegna questo piano alquanto surreale in cui nasconde delle pastiglie triturate nella manica della maglia e le infila nel bicchiere di Jack. ADESSO... Io voglio sapere come si mettono delle pastiglie triturate in una manica senza perderle per strada WTF?
Lo scopo è di far ingurgitare sta roba a Jack e farlo sembrare un suicidio ma Grace è un po cretina e tenta di scappare prima che le pillole facciano effetto, GENIO DEI GENI. Dopo una colluttazione Grace rinchiude il marito dentro la stanza macabra destinata a Millie dove morirà di disidratazione. Quando trovano il cadavere la versione ufficiale è che ha tentato il suicidio con i farmaci perchè non avrebbe retto l'umiliazione di perdere per la prima volta un caso ma ciò non ha funzionato e allora si è chiuso dentro a questa stanza sapendo che sarebbe morto perchè si poteva aprire solo dall'esterno. WTF parte2 Ma qual'è il poliziotto sano di mente che crede a una cosa del genere? Uno che vuole suicidarsi non vuole soffrire! Ingurgiti delle pillole, ti appendi via o ti butti da un ponte ma non stai giorni a soffrire in attesa della morte! Io allibita.
Un'altra cosa alquanto nosense è il fatto che nessuno si accorga di nulla! Grace non ha un cellulare, usa solo la mail del marito, quando esce è sempre scortata da lui e nessun vicino si chiede perchè la loro casa abbia cancelli, sistemi di chiusura blindati, sbarre alle finestre, cioè anche qui io due domande me le sarei fatte ma Jack spiega che essendo un avvocato la precauzione non è mai troppa e allora tutti annuiscono lodandolo per il suo lavoro: difende moglie maltrattate perchè vedendo le foto dei loro visi martoriati immagina di essere stato lui a fare ciò e si gasa. No, non sto scherzando...

Il paradosso non smette mai di stupirmi: Jack Angel, paladino delle donne maltrattate.

Una cosa che ho apprezzato è la morte di Jack per disidratazione, come il cane che aveva lasciato a casa partendo per la luna di miele di due settimane. Perchè puoi fare quello che vuoi MA I CANI NON ME LI TOCCHI.
L'ho salvato per un soffio e non so neanche il motivo, forse perchè la psicopatia di Jack era ben piazzata nella storia...?


“Jack è cattivo, Grace.” 

So che c'è stato un tripudio di stelle per questo libro ma io come sempre mi devo distinguere quindi... Ditemi cosa ne pensate! #ECHIÉCHESISPOSAPIÚ?

8 commenti:

  1. Ciao Jessica ❤
    Questo libro mi ha incuriosita subito per la sua trama, ma pur non avendolo ancora letto, ho deciso di leggere la tua recensione. Certo, ci sono cose molto senza senso, ma credo che lo leggerò comunque, giusto per farmi un'idea :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia fai benissimo! E' sempre meglio farsi la propria idea e poi magari potresti apprezzarlo più di me, chi lo sa :)

      Elimina
  2. Condivido tutto quello che ha detto Silvia qua sopra ahah.
    Non l'ho ancora letto e avrei voluto farlo, ma dalla tua recensione non ne sono più così sicura lol.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto a Silvia secondo me dovresti leggerlo comunque e farti la tua idea sulla storia :) magari se non ne sei pienamente convinta potresti provare a prenderlo in biblioteca...

      Elimina
  3. Io volevo dargli un'opportunità, ma dopo la tua recensione mi sono fatta due risate e addio libro!
    La mia lista di letture si allegerisce! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contenta di averla alleggerita allora :)

      Elimina
  4. Ne abbiamo già parlato su whatsapp ma leggere questa recensione mi ha di nuovo strappato un sorriso, suvvia sta storia non regge è troppo assurda!

    RispondiElimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥