giovedì 8 ottobre 2015

Recensione: "La mia vendetta con te" di Giovanna Roma

Buon giovedì lettori!
Ogni tanto ho bisogno di una bella dose di Dark romance perciò oggi vi lascio il mio pensiero su un libro appartenente a questo genere che ho letto la settimana scorsa frutto di un'autrice italiana. 
Mi piace il fatto che anche qui in Italia ci siano autrici che si addentrano in questo genere, perchè diciamocelo, qui da noi siamo un pò indietro per quanto riguarda il Dark romance... 
ATTENZIONE: Questo romanzo contiene scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili.


La mia vendetta con te
di Giovanna Roma
Prezzo: 0,99 

La rovina di lei, potrebbe essere una salvezza per lui.
Perché difendere la figlia del peggior nemico? La vendetta è a portata di mano ed è così dolce, giovane, perfetta per lui, per saziare la sua lussuria.

Elin crede di sapere come sarà la sua vita, peccato solo di non aver fatto i conti con ciò che è fuori dalla sua bolla felice.
Incontrerà un uomo di nome Maksim, disposto a tutto per la sua vendetta ed entrerà a far parte delle più note organizzazioni criminali russe. Le redini del gioco sfuggono di mano e gli equilibri che si erano creati saranno messi in discussione da passioni ed egoismi.
Riusciranno a capire di non essere più semplici avversari o verranno inghiottiti dagli interessi latenti della mafia russa? 


RECENSIONE


Elin è una ragazza con una vita tranquilla in un tranquillo paese della Svizzera. Questa esistenza felice però viene sconvolta da Maksim.
Maksim è nato in Russia e la sua vita non è stata ne felice, ne tranquilla. Per entrare in una nota organizzazione mafiosa russa ha dovuto scontare delle pene detentive in un carcere in cui si organizzavano lotte clandestine, ha subito torture, ha lottato per la sopravvivenza, è finito nel mondo della droga, del riciclaggio... Ora la sua esistenza ruota intorno alla vendetta verso quell'uomo che ha fatto promesse che non ha mantenuto, quell'uomo che gli ha rovinato la vita. La sua vendetta ha un solo nome: Katerina.
«Tu sarai la chiave di tutto.  Avrò la mia vendetta con te.»
Maksim

Elin scoprirà presto che nella sua vita ci sono state molte bugie, la prima tra tutte è il suo nome. In realtà lei si chiama Katerina ed è la figlia di un potente mafioso russo. E' per questo che Maksim l'ha rapita.
Ma il rapimento è solo l'inizio...

Eh già gente, il rapimento è solo la punta dell'iceberg di questo libro.
Maksim vuole colpire il nemico al cuore e per farlo userà sua figlia umiliandola, minacciandola, possedendola, facendola diventare la puttana di tutti.
«Nulla è paragonabile al piacere che si ottiene quando si rovina la vita di qualcuno.»
Maksim


Aguzzino e vittima però non avevano fatto i conti con i sentimenti e le emozioni. Lui non riesce a togliersela dalla testa e lei prova delle sensazioni che non hai mai provato con nessuno. Ma la vendetta è pur sempre vendetta. O forse si renderanno conto di essere dalla stessa parte nella guerra della mafia russa?

Mi sono resa conto che ho un sacco di cose da dire su questo romanzo quindi andrò per punti partendo da quello che mi è piaciuto.
PRIMO: ho adorato l'evolversi della vicenda. Si parte da un rapimento per vendetta e si arriva addirittura a una guerra tra organizzazioni russe! Poi vabbeh la Russia è il mio sogno quindi, questo romanzo partiva già avvantaggiato.
SECONDO: la parte sulla mafia russa e sulle organizzazioni è ben costruita e si vede che l'autrice si è informata, è bello sapere che chi scrive un libro ha avuto la premura di informarsi su alcune cose per renderlo migliore. In più mi piace il fatto che abbia inserito la lingua russa all'interno della storia *_*
TERZO: Vogliamo davvero parlare di Maksim? Vedete la cover? I tatuaggi, la cicatrice sul viso, rispecchiano benissimo Maksim e quando le cover rispecchiano così bene i personaggi o la storia lo trovo semplicemente fantastico. E poi lui è selvaggio, feroce, brutale e pieno di rabbia, insomma avete capito... *occhiata da "ci siamo capite"*
QUARTO: E arriviamo ai punti dolenti. Katerina. Nonostante provassi tristezza tutte le volte che piangeva, per la maggior parte del libro questa ragazza mi ha irritato! Smettila di fare domande e svegliati fuori! Diciamo che a volte se le cercava anche...
QUINTO: mi ha fatto storcere un po' il naso il fatto che siano presenti degli errori ortografici o delle parole mancati, come se il romanzo non fosse stato riletto. Magari qualcuno può anche passarci sopra però io sono un po' troppo puntigliosa su queste cose...

In conclusione posso dire che il romanzo mi è piaciuto e mi ha tenuta incollata alle pagine. E' un dark romance e come tale contiene scene forti, per questo se vi state avvicinando a questo genere per la prima volta non so se potrebbe fare al caso vostro, dipende un po' da voi, da come sapere reggere determinate situazioni. Se invece con il dark romance vi sentite a casa, qui c'è pane per i vostri denti!

Valutazione:

2 commenti:

  1. Mi ero persa questa recensione ç_ç
    Avevo presentato il libro quando era uscito e mi era rimasto in testa. Però volevo leggere prima qualche recensione e farmi un'idea. Lo descrivi proprio bene, dalle scene crude e brutali e io a questo genere non mi sono mai affacciata, quindi non so come potrei reagire leggendo, però la curiosità non vuole andare viaaaa xD Mi sa che lo leggerò, ormai sono mesi che me lo dico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che non puoi dire di no ai boni nelle cover... *_*

      Elimina

Grazie per aver commentato! You make me sooo happy ♥