ULTIME RECENSIONI

mercoledì 29 marzo 2017

Recensione Confess di Colleen Hoover

Buongiorno gente!
Come ormai tutti saprete la settimana prossima esce la serie tv tratta dal romanzo Confess di Collen Hoover, pubblicato da noi dalla Leggereditore con il titolo Le confessioni del cuore 
quindi mi sembrava giunto il momento di recuperarlo per essere preparata al suo arrivo sul piccolo schermo...

CONFESS
Colleen Hoover

Editore: Atria Books
Pagine: 306

A soli venti anni, Auburn Mason ha paura di aver perso ciò che aveva di più importante. Malgrado il dolore, le resta la voglia di lottare per rimettere sulla giusta strada un destino che sembra sfuggirle dalle mani, ma questa volta non dovrà esserci più spazio per errori e debolezze, tantomeno per l’amore. 
Owen Gentry è l’enigmatico artista proprietario dello studio d’arte di Dallas presso cui Auburn ha trovato lavoro. È un giovane brillante, di talento, verso il quale Auburn sente fin da subito di provare un’attrazione speciale. A quanto pare, la vita le sta regalando un’altra occasione per lasciarsi andare e ascoltare il proprio cuore. Eppure c’è qualcosa che rischia di minacciare la ritrovata felicità, un segreto che Owen vorrebbe relegare nel proprio passato ma che torna prepotentemente a galla. Owen sa che l’unico modo per non perdere Auburn è condividere con lei ogni aspetto della sua vita, ma la verità, come le opere d’arte, si presta a interpretazioni contrastanti, e una confessione, talvolta, può essere più distruttiva di una menzogna...



Innanzitutto vorrei fare i complimenti per la cover del romanzo che non solo riprende moltissimo la storia ma ha anche dei colori favolosi. E poi ovviamente c'è da lodare l'artista che ha creato i dipinti presenti all'interno del romanzo, sono davvero bellissimi.
Il mio quadro preferito
Da queste prime righe avrete già capito che l'arte ricopre un ruolo molto importante all'interno del romanzo e l'idea alla base mi è piaciuta da impazzire! Owen dipinge i suoi quadri basandosi su delle confessioni anonime che vengono lasciate nel suo studio e ancora più bello è il fatto che queste confessioni provengono da persone vere, ce lo dice la stessa scrittrice nella dedica iniziale e questa cosa mi ha colpito moltissimo.

Alcuni segreti non dovrebbero mai trasformarsi in confessioni, lo so meglio di chiunque altro. 

Ho apprezzato tantissimo il personaggio di Owen, è un vero ragazzo d'oro: protettivo al punto giusto, gentile e altruista, un magnifico pittore e l'ho trovato davvero genuino INSOMMA UN BOYFRIEND GOALS se vogliamo dirla tutta! Auburn invece l'ho apprezzata per altre caratteristiche che non svelerò per non fare spoiler...

Il romanzo tratta temi come le seconde possibilità e il destino, il tutto contornato dai segreti che i due protagonisti si portano dietro. Sono temi già visti si, ma Collen Hoover sa quello che fa e lo sa dannatamente bene, difatti come sempre la storia è ben scritta, travagliata, originale e mai banale o scontata. Ed è una delle cose che più apprezzo di questa autrice, il fatto che sappia parlare di temi già visti ma in modo diverso...
L'unica cosa che mi ha un po delusa è che il romanzo non mi ha colpito come speravo avrebbe fatto ma ovviamente questa è una cosa del tutto soggettiva e personale.


That could be fate, you know.


Anche voi state cercando di recuperare i libro prima della serie tv, oppure l'avete già letto?
E poi... Credete nel destino?

venerdì 24 marzo 2017

5 cose che... | 5 elementi essenziali che valuto nell'acquisto di un libro

Rubrica creata da Twins book lovers
Finalmente è venerdìììì!
Oggi la rubrica 5 cose che parla di un argomento molto importante per noi lettori accaniti ossia gli elementi che valutiamo prima di acquistare un libro. E potevo io, scrupolosa acquistatrice (?) perdermi questo appuntamento? Ceeeeeeerto che no! Si perchè strano ma vero io sono davvero scrupolosa con gli acuisti libreschi...


1. LA COVER
Chi dice di non giudicare un libro dalla cover mente s p u d o r a t a m e n t e. Tutti giudichiamo i libri dalla cover, almeno inizialmente, sopratutto noi blogger che abbiamo modo di compare le nostre cover con quelle originali, perchè diciamo la verità solo alcuni lavori nostri si salvano...
Ebbene io sono una di quelle persone che quando vede una trama interessante ma una cover orrida ci pensa su un bel po prima di portarsi a casa il libro...

2. LA TRAMA
Non compro mai alla cieca, eccetto rarissimi casi (mi è capitato con Confess di cui non so quasi nulla della trama), neanche con i miei autori preferiti. Perchè non comprerei mai un libro dalla trama che non mi convince. Mi è già capitato di leggere libri la cui trama era un NI e il risultato è stato pessimo...

3. IL PREZZO
E qui sfido chiunque a non guardare il prezzo di un libro! Io ho preso l'abitudine di comparare i nostri prezzi con quelli delle edizioni originali e quando si tratta di YA\NA state certi che compro quasi sempre la versione inglese perchè costa di meno. E io mi ricordo pure che qualcuno disse che leggere costa poco! Beh non a casa mia...

4. SE IL LIBRO E' PRESENTE IN BIBLIOTECA
Adoro andare in biblioteca, perchè li leggere è davvero gratis! Ho utilizzato questo servizio per anni da piccola, difatti non ho moltissimi libri miei (ma sto lentamente recuperando  e madre mi ha già minacciato) e lo utilizzo ancora adesso quando sono particolarmente incerta su un libro ma a cui però voglio assolutamente dare una possibilità.

5. IL LIVELLO DELL'INGLESE
Quando si tratta di libri in lingua, sopratutto sui fantasy\distopici mi informo quasi sempre su come sia lo stile dell'autore e l'inglese, così da poter farmi un'idea se sarà un libro difficile oppure no...



BONUS IN CASO DI SERIE: SE DA NOI E' STATA INTERROTTA O NO!
(and this is why devo ancora leggere Raven boys e tante altre serie che spero di recuperare presto in inglese...)


Come sempre aspetto i vostri commenti, ditemi se i miei elementi super essenziali per l'acquisto combaciano con i vostri!

martedì 21 marzo 2017

Anything But Books Tag

Salve Salveeeee
La mia lettura di Six of Crows è andata avanti con estrema lentezza e adesso sto pensando se fare una recensione unica quando leggerò anche il secondo volume oppure fare recensioni singole... 
Stranamente domenica sera mi è venuta voglia di mettermi al pc a scrivere per il blog e quando ho visto un nuovo tag sul canale di Erika praticamente il post era già fatto!
Come dice il titolo il tag riguarda tutto quello che non ha a che fare con i libri e voi direte "Ma che cavolo? Non siamo su un bookblog?" Embè? vi rispondo io... Si perchè come già ho detto il mese scorso ultimamente non sono in forma per via di creatività con i post e questo mi sembrava molto carino non solo perchè è diverso dal solito ma anche perchè non ruota attorno ai libri quindi è un modo per staccare un po ecco, oh e poi vi da modo di sapere qualcosa in più sulla "capoccia" che sta dietro a The Secret Life of a Book, così eh se volete farvi due fatti miei...




1. Un cartone animato che ami?
E qui mi trovo già in difficoltà perchè non ho capito a che tipologia di cartoni animati si riferisce, nel dubbio elenco i miei preferiti! Per quanto riguarda la Disney il mio cartone preferito è in assoluto Aladdin, ho la videocassetta e quando ero piccola ci ho passato pomeriggi interi a guardarla e poi c'è Rapunzel. Per i cartoni a episodi invece non posso non citare le Mew Mew (le a d o r a v o), i Pokemon, Detective Conan, Scooby Doo insomma ne guardavo a valanghe!

2. Qual è la tua canzone preferita del momento?
Al momento ho in loop Symphonie di Clean Bandit feat. Zara Larsson. Mi sono letteralmente innamorata del testo, la musica, il sound, il video. E' tutto perfetto. E poi adoro Zara, oltre ad essere bellissima ha una voce grandiosa *___*  Insomma proprio come dice la canzone: and now your sooooong is on repeeeeeat. DOVETE ASCOLTARLA.


3. Che cosa potresti fare per ore e ore oltre alla lettura?
Potrei stare e ore e ore con le cuffiette nelle orecchie ad ascoltare musica e a perdermi nelle parole di ciò che ascolto sognando ad occhi aperti sulle composizioni degli artisti...


4. Qual è una cosa che ti piace fare che sorprenderebbe i tuoi iscritti?
Adoro un sacco andare a vedere su youtube le Blind Auditions delle edizioni straniere di The Voice, ci ho trovato un sacco di canzoni cantate benissimo e difatti alcune le ho anche scaricate. E adesso che mi viene in mente devo ancora sbirciare quelle di quest'anno!


5. Qual è una cosa della quale ti informi con grande interesse perchè vuoi impararla?
Mi informo tantissimo sulla scrittura, in particolare su come funziona il mondo del selfublishing. Mi piacerebbe tanto un giorno riuscire a scrivere la storia che ho in mente e magari avere anche il coraggio di pubblicarla...


6. Una cosa inusuale che sai fare?
Ehm... Escludendo l'essere un pozzo senza fondo in fatto di cibo, non credo ci sia qualcosa di inusuale che so fare? Lo so, è una tristezza...


7. Racconta qualcosa che hai fatto l'anno scorso
Sono andata per la prima volta a giocare a Bowling (si all'età di 21 anni, meglio tardi che mai) e non avevo dubbi sul fato che sarei stata una schiappa...


8. Qual è il tuo progetto più recente?
I tatuaggi il mese prossimo! E in questi mesi dovrei io e mia sorella dovremmo anche iniziare a pitturare le nostre camere.


9. Di qualcosa a cui pensi spesso
L'università. Ultimamente è tipo il mio chiodo fisso: tirocinio, che cavolo faccio per la tesi, esami da recuperare, ansia annessa, ma che cavolo mi sono iscritta a fare e via discorrendo...


10. Parla di una delle tue cose preferite ma non qualcosa di banale, ma di veramente e stranamente specifico
Una delle mie cose preferite è tornare a casa ed essere assalita dai miei cani perchè non importa che tu abbia avuto una bella giornata o una pessima, quando spalanchi la porta di casa loro saranno sempre li ad aspettarti impazienti di farti sapere che sono contenti che sei tornata. Li amo ❤

11. Infine, di la prima cosa che ti viene in mente.
Pizza! (perchè 3\4 dei miei pensieri hanno come oggetto il cibo...)




THE END
(quanto mi piace scriverlo!)

venerdì 17 marzo 2017

5 cose che... | 5 personaggi di cui vorrei leggere uno spin-off

Rubrica creata da Twins book lovers
Buon venerdì lettori!
Oggi pubblico un po prima del solito perchè al pomeriggio sono in università e vorrei riuscire a leggere almeno un capitoletto perchè detesto tenere per troppo tempo un libro sul mio comodino (che non ho ma dettagli, il concetto l'avete capito)
Dopo aver saltato parecchi appuntamenti di questa rubrica torno per un argomento interessante che riguarda i personaggi su cui vorremmo vedere uno spin-off


KENJI KISHIMOTO

Il primo che mi viene in mente è sicuramente Kenji di Shatter Me! Dal secondo libro in poi diventa un personaggio molto presente nella storia e l'ho adorato. Uno dei personaggi secondari migliori. Vorrei assolutamente leggere un libro\serie su di lui perchè mi piacerebbe troppo vederlo alle prese con una ragazza (e poi voglio più battute che mi fanno rotolare dalle risate!)


GALE HAWTHORNE

Mi piacerebbe molto sapere che fine ha fatto Gale (Hunger Games), insomma ci è stato detto che è diventato un soldato ma avendolo preferito a Peeta è normale che io voglia sapere di più su di lui... Se ha trovato l'amore, se gli piace il suo lavoro, se ripensa alla faccenda di Prim e ovviamente se Katniss è riuscita a perdonarlo...


ROYAL BROTHERS

Avrete la fortuna di conoscere i fratelli Royal prossimamente perchè Paper Princess (+ seguito) è stato acquistato da Sperling&Kupfer e io ovviamente non potevo non ricordarvelo! La prima trilogia è incentrata su Ella&Reed ed è stato annunciato un libro\serie su Easton ma vorrei vedere un libro su tutti i fratelli Royal! Specialmente sui gemelli Sawyer e Sebastian...

FENG ZHOU

Questo è il personaggio più recente perchè l'ho incontrato il mese scorso in Non mentirmi. Si sa davvero poco su di lui se non che ha gusti daaaaaavero particolari e non è per niente un uomo buono e gentile perciò tutto questo ha fatto drizzare le mie antenne radar psycho...


EVAN WALKER

Come per Gale anche per Evan de La Quinta Onda vorrei sapere cosa gli succede dopo i fatti narrati nell'ultimo capitolo, come se l'è cavata. Se è riuscito nel suo intento e mi piacerebbe anche seguirlo attraverso questo percorso. Vorrei così tanto immergimi ancora nei suoi pensieri su Cassie... Vorrei anche sapere altre cose che però non dirò perchè sarebbero altamente spoiler.


E mi sono accorta solo ora che ho nominato solo maschi! Chissà perchè...
E voi su quali personaggi vorreste vedere uno spin off?

lunedì 13 marzo 2017

Recensione La coppia perfetta di B.A. Paris

Buon inizio settimana!
Lo so che ultimamente sto portando sul blog quasi solo recensioni ma purtroppo oltre a non avere molta ispirazione per quanto riguarda il resto, ci si sono messe anche lezioni con degli orari che mi stancano molto difatti la mia currently reading sta procedendo troppo lentamente...
La recensione di oggi CONTIENE SPOILER quindi se volete leggere il romanzo vi consiglio di girare i tacchi o le pantofole, non ho potuto fare altro perchè per spiegarvi perchè la storia non mi ha convinta al 100% dovevo parlarne apertamente.

LA COPPIA PERFETTA
B.A. Paris

Editore: Nord
Pagine: 340

Chiunque avesse l'occasione di conoscere Jack e Grace Angel penserebbe che sono la coppia perfetta. Lui un avvocato di successo, affascinante, spiritoso. Lei una donna elegante e una padrona di casa impeccabile. Chiunque allora vorrebbe conoscere meglio Grace, diventare sua amica, scoprendo però che è quasi impossibile anche solo prendere un caffè con lei: non ha un cellulare né un indirizzo email, e comunque non esce mai senza Jack al proprio fianco. Chiunque penserebbe che in fondo è il classico comportamento degli sposi novelli, che non vogliono passare nemmeno un minuto separati. Eppure, alla fine, qualcuno potrebbe sospettare che ci sia qualcosa di strano nel rapporto fra Grace e Jack. E chiedersi per esempio perché, subito dopo il matrimonio, Grace ha lasciato un ottimo lavoro sebbene ancora non abbia figli, perché non risponde mai nemmeno al telefono di casa, perché ci sono delle sbarre alle finestre della camera da letto. E a quel qualcuno potrebbe venire il dubbio che, forse, la coppia perfetta in realtà è la bugia perfetta... 



Jack è uno psicopatico che ama vedere le altre persone impaurite, ama essere la causa di quella paura, il suo sogno è poter avere a disposizione una persona dimenticata da Dio di cui nessuno senta la mancanza nel caso in cui dovesse scomparire.
Grace è la sfigata di turno che si fa abbagliare dai modo gentili, dal cash e dalla figaggine di Jack. C'è da dire che il ragazzo le carte se le è giocate bene perchè Grace ha una sorella con sindrome di Down di cui si occupa lei stessa e a causa sua molti dei ragazzi che ha avuto se la sono data a gambe nel momento in cui sganciava la bomba dicendo che Millie è una parte importante della sua vita e lei se sarebbe sempre occupata. Ma Jack no, adora Millie e per lui non c'è nessun problema a portarla a vivere con loro dopo il matrimonio. Ecco, io qua due domande ma due eh me le sarei fatte visti i comportamenti dei precedenti fidanzati.
Una volta sposati Jack rivela la sua natura di psicopatico segregando la moglie in casa, privandola di ogni comfort e facendo il conto alla rovescia al giorno in cui Millie verrà da loro e lui potrà finalmente terrorizzarla in un'apposita camera super macabra.

Non avevo mai sospettato che potesse essere altro che l'uomo più gentile e più ragionevole del mondo.

Ci sono un sacco di cose che non mi tornano. Tipo Grace che pensa a questo piano per fuggire e trarre in salvo la sorella e quando si accorge che il tempo sta per scadere (la sorella si trasferirà da loro dopo La fine della scuola) è tipo "Oh ma come ho fatto a sprecare tutto questo tempo?" ah boh guarda se non lo sai tu. Quindi con il fuoco al culo (passatemi il termine) ingegna questo piano alquanto surreale in cui nasconde delle pastiglie triturate nella manica della maglia e le infila nel bicchiere di Jack. ADESSO... Io voglio sapere come si mettono delle pastiglie triturate in una manica senza perderle per strada WTF?
Lo scopo è di far ingurgitare sta roba a Jack e farlo sembrare un suicidio ma Grace è un po cretina e tenta di scappare prima che le pillole facciano effetto, GENIO DEI GENI. Dopo una colluttazione Grace rinchiude il marito dentro la stanza macabra destinata a Millie dove morirà di disidratazione. Quando trovano il cadavere la versione ufficiale è che ha tentato il suicidio con i farmaci perchè non avrebbe retto l'umiliazione di perdere per la prima volta un caso ma ciò non ha funzionato e allora si è chiuso dentro a questa stanza sapendo che sarebbe morto perchè si poteva aprire solo dall'esterno. WTF parte2 Ma qual'è il poliziotto sano di mente che crede a una cosa del genere? Uno che vuole suicidarsi non vuole soffrire! Ingurgiti delle pillole, ti appendi via o ti butti da un ponte ma non stai giorni a soffrire in attesa della morte! Io allibita.
Un'altra cosa alquanto nosense è il fatto che nessuno si accorga di nulla! Grace non ha un cellulare, usa solo la mail del marito, quando esce è sempre scortata da lui e nessun vicino si chiede perchè la loro casa abbia cancelli, sistemi di chiusura blindati, sbarre alle finestre, cioè anche qui io due domande me le sarei fatte ma Jack spiega che essendo un avvocato la precauzione non è mai troppa e allora tutti annuiscono lodandolo per il suo lavoro: difende moglie maltrattate perchè vedendo le foto dei loro visi martoriati immagina di essere stato lui a fare ciò e si gasa. No, non sto scherzando...

Il paradosso non smette mai di stupirmi: Jack Angel, paladino delle donne maltrattate.

Una cosa che ho apprezzato è la morte di Jack per disidratazione, come il cane che aveva lasciato a casa partendo per la luna di miele di due settimane. Perchè puoi fare quello che vuoi MA I CANI NON ME LI TOCCHI.
L'ho salvato per un soffio e non so neanche il motivo, forse perchè la psicopatia di Jack era ben piazzata nella storia...?


“Jack è cattivo, Grace.” 

So che c'è stato un tripudio di stelle per questo libro ma io come sempre mi devo distinguere quindi... Ditemi cosa ne pensate! #ECHIÉCHESISPOSAPIÚ?

mercoledì 8 marzo 2017

Recensione Illuminae di Amie Kaufman e Jay Kristoff

Buona festa delle donne a tutte le lettrici!!
Il romanzo di cui vi parlo oggi lo avrete visto un po ovunque perché se ne è parlato parecchio e finalmente ho potuto buttarmi in questa avventura perciò oggi vi dico la mia.
Come sempre NON ci sono SPOILER quindi potete leggere la recensione senza timore.

ILLUMINAE
Amie Kaufman, Jay Kristoff
The Illuminae Files #1

Editore: Mondadori (collana Chrysalide)
Pagine: 599

Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell'universo, si oscura all'improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d'assalto della -------, una potente corporation interstellare, dà inizio all'invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, un mortale ------- mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l'intelligenza artificiale che dovrebbe --------- pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a -------- strettamente riservate, le è subito chiaro che l'unica persona che può aiutarla è anche l'unica con la quale pensava non avrebbe più                                                                                  avuto nulla a che fare.


Mi ero ripromessa di non iniziare nuove serie se prima non fosse terminata la pubblicazione ma quando Illuminae è arrivato in Italia questo proposito è andato a farsi benedire, ero già innamorata di questa edizione senza mai averla vista dal vivo...
Come già saprete ciò che rende unico e interessante questo libro è la cura che è stata messa nell'edizione che è composta da dossier con resoconti militari, trascrizioni di interrogatori, rapporti medici, email... La protagonista quasi assoluta del romanzo è Kady con il suo realismo schietto (te se ama!) che decide di lasciare il suo ragazzo Ezra e poco dopo... Il suo pianeta viene invaso!

“Hai scelto un bel giorno del cavolo per mollarmi, eh Kades?”

La corporazione che ha attacco il pianeta di Ezra&Kady non ne vuole sapere di lasciare superstiti che possano spifferare quello che è successo su Kerenza perciò parte all'inseguimento delle due navi che trasportano i sopravvissuti: l'Hypatia (dove si trova Kady) che essendo un vascello adibito all'esplorazione scientifica ha biosgno della nave da guerra Alexander (dove si trova Ezra) per sopravvivere. Quest'ultima però ha subito dei danni mentre cercava di difendere Kerenza, in particolare a subire il peggio è stato AIDAN: l'intelligenza artificiale che si occupa della sicurezza della nave.

Proteggerli. E' tutto ciò che voglio. Che abbia mai voluto. Avrei potuto dirglielo.
Perché non hanno domandato?

Ecco, quello che ai miei occhi ha reso speciale il libro è stato AIDAN. Perchè è una macchina, non ha sentimenti, non prova nulla e come ci fa notare lui stesso (beh in realtà non so se sia per davvero un lui?) non comprende determinati meccanismi dell'uomo come il dolore o l'amore; eppure ci sono momenti in cui desidera poter abbracciare, tendere una mano per aiutare... 
Ammetto che ho anche pianto, sopratutto quando <ERRORE> <ERRORE> <ERRORE> <ERRORE> insomma, non mi aspettavo proprio che avrei versato delle lacrime su questo libro, tanto meno che mi avrebbe preso così tanto perchè quando si tratta di fenomeni editoriali tendo andarci mooolto cauta.Ovviamente Ezra&Kady nuova ship (ma qualcuno sa se ha un nome???)!
Comunque ho bisogno del seguito tipo adesso, già mi manca questa modalità di narrazione con cui tra l'altro sono entrata in sintonia quasi subito.


Non siamo spacciati, okay?

Se lo avete letto voglio assolutamente sapere cosa ne pensate!
E sono felicissima di dirvi che Gemina approderà nelle nostre librerie ad ottobre!